Maison

+39 051 331217

info@progettodimore.it

MARTEDI’ – SABATO: 09:30_13:00 -16:00_19:30

SEGUICI

Materiali in cucina

Vetro, Corian o legno? Guida ai materiali per arredare la cucina

“Che cosa ci vuole per arredare una cucina?” starai pensando. Con l’avvento del fai da te, in molti si buttano in questa impresa autonomamente. Nulla di sbagliato, certo. Ogni occasione è buona per dare un tocco personale alla propria abitazione, ma spesso il risultato finale può essere diverso rispetto alle aspettative iniziali.

Un elemento spesso ignorato, ma fondamentale per riuscire in questa ardua missione è la scelta dei materiali.

Una cucina deve essere l’essenza della funzionalità e della convivialità, senza però mancare di stile proprio. Ecco perché oggi ti vogliamo illustrare una mini-guida con i materiali che puoi scegliere per arredare la tua cucina. Dai pavimenti, al piano da cucina, sino alle finiture dei pensili questa lista ti sarà utile per ottenere un effetto “WOW” senza rinunciare all’ambiente dei tuoi sogni.

7 materiali per arredare la tua cucina

  • Laminato
Laminato in cucina

Il laminato è un materiale composto da più fogli impregnati con resine e pressati tra loro sino ad avere spessore di 0,6 fino a 1,5 cm. Se di bassa qualità il rischio è quello di ritrovarsi con superfici rovinate entro pochi mesi, a causa delle esalazioni e dell’umidità che si creano in cucina. Nonostante ciò, sul mercato sono presenti ormai delle linee di alto livello che durano nel tempo, offrendo praticità e qualità.

Il laminato può essere utilizzato sia per il piano da lavoro che per i pensili e i maggiori vantaggi del suo impiego sono:

  • Costi contenuti;
  • Superfici resistenti a graffi, acqua e raggi UV;
  • Materiale adatto per la conservazione dei cibi;
  • Materiale facilmente pulibile.
  • Vetro
Vetro in cucina

Il vetro rimane un materiale evergreen per la cucina. Oltre ad essere pratico, regala un senso di apertura agli spazi e abbiamo visto quanto questo sia importante, specialmente nelle cucine di piccole dimensioni.

Il vetro può essere utilizzato sia per le ante dei pensili o dei mobiletti, nonché per lo schienale. Abbiamo già visto come lo schienale sia un elemento con il quale si può giocare molto per regalare carattere alla cucina e l’utilizzo di vetri colorati, retro verniciati o temperati possono aiutarti in tale impresa. L’unico inconveniente è la scarsa resistenza al graffio e agli agenti chimici. Infatti, sconsigliamo di fare dei top in vetro.

Il vetro per sua natura è un materiale:

  • Antibatterico; 
  • Facilmente pulibile ma sensibile all’utilizzo di materiali chimici;
  • Resistente alla proliferazione della muffa.
  • Corian
Corian in cucina

Il Corian è un materiale moderno formato da resina e minerali naturali, viene utilizzato spesso per isole e top per via della sua versatilità. Infatti, il materiale può essere prodotto in diverse forme e per ricoprire vaste superfici senza lasciare visibili fughe e congiunzioni. 

Inoltre, il Corian, grazie all’aggiunta di pigmenti colorati si può presentare in una vasta gamma cromatica offrendo parecchia scelta. Il materiale si presenta:

  • Traslucido e uniforme;
  • Igienico perchè non poroso;
  • Resistente al calore e agli urti;
  • Facilmente integrabile con altri materiali;
  • Facilmente ripristinabile, senza essere smontato;
  • Utilizzabile per qualsiasi forma, anche curva in cucina.
  • Marmo  e granito
Marmo in cucina

Questo articolo sarebbe stato incompleto senza questo duo pregiato. Specialmente per i piani da cucina, marmo e granito si presentano come i materiali più eleganti e duraturi nel tempo, regalando uno stile evergreen agli spazi.

Tutte e due questi materiali presentano una grande resistenza a graffi e calore ma necessitano di una maggiore attenzione per la loro manutenzione.

  • Legno
Legno in cucina

Abbiamo già visto in questo articolo che il legno la fa da padrone se si vuole raggiungere uno stile industrial chic o semplicemente dare un tocco di calore alla propria cucina. 

Infatti, si può optare per l’utilizzo del legno massello per un bancone bar di un’isola o di un tavolo da cucina, rendendo l’ambiente conviviale e familiare. 

Una tipologia di legno particolarmente versatile per arredare la cucina è il Rovere che può essere utilizzato per realizzare pensili, mobili e top.

  • Gres porcenallato
Gres porcellanato

Oltre a dare un tocco di modernità alla tua cucina, il gres porcellanato, che è un materiale ceramico molto compatto e resistente, è un materiale estremamente pratico per questo ambiente. Infatti, per via della sua composizione evita la proliferazione delle muffe e l’infiltrazione di umidità e acqua.

Puoi utilizzarlo sia per lo schienale dietro il lavabo ma anche per un’intera parete a vista, per regalare uno spirito deciso all’ambiente.

  • Finiture impreziosite
Ottone in cucina

Specialmente se si ha a disposizione un’ambiente ristretto le finiture sono quell’elemento che può fare davvero la differenza.

Per impreziosire l’arredamento infatti, potrai scegliere materiali pregiati come l’ottone, ad esempio che sotto la forma di maniglie può dare dei punti luce alla tua cucina.

Sei in procinto di arredare o ristrutturare la tua cucina ma non sai da dove iniziare? Fai il quiz di Progetto Dimore e scopri lo stile che fa per te!

quiz la tua cucina ideale

Post a Comment